Il manufatto Italiano

Condividi su Facebook

Nel momento che ci si trova a dar forma alla propria casa oppure a doverla ristrutturare, si ha spesso la sensazione di voler cercare dei particolari che possano renderla davvero unica.
Non è solo una questione di ambienti, arredi ed illuminazione ma, naturalmente, un ruolo importante e fondamentale lo hanno anche i pavimenti ed i rivestimenti.
Per chi ama la particolarità ed un tocco di sicurezza, il cotto fatto a mano è ciò che fa al proprio caso.

Fotografie pavimentazioni

immgine di un portico interamente realizzato in cotto

foto pavimenti in cotto rustici fatti a mano   foto esterna di una pavimentazione in cotto fatto a mano   foto interna di un casale con il pavimento in cotto   pavimento di una cucina in cotto antico

Per chi non conoscesse questo genere di rivestimento e pavimentazione gli basti sapere che si tratta di mattoni fatti a mano che vengono realizzati artigianalmente creando così un laterizio che non passa mai di moda.
Fin dall’antichità rivestire le pareti con mattoni è stata una sorta di arte che si è sempre più raffinata nel corso dei tempi arrivando così alla terracotta, nell’era Greca, fino all’utilizzo di speciali cotti con i romani per finire all’edificazione di imponenti e massicci stabili, come cattedrali, dove l’architettura gotica ha utilizzato il cotto con l’alternanza di pietre per un impatto estetico maggiore.

Per chi non conoscesse questo genere di rivestimento gli basti sapere che si tratta di mattoni che vengono realizzati artigianalmente creando così un laterizio che non passa mai di moda.
Fin dall’antichità rivestire le pareti con mattoni è stata una sorta di arte che si è sempre più raffinata nel corso dei tempi arrivando così alla terracotta, nell’era Greca, fino all’utilizzo di speciali cotti con i romani per finire all’edificazione di imponenti e massicci stabili, come cattedrali, dove l’architettura gotica ha utilizzato il cotto con l’alternanza di pietre per un impatto estetico maggiore.

Fortunatamente, l’utilizzo del cotto è giunto fino ai giorni nostri e primeggia sempre di più grazie alla sua versatilità estetica e la conseguente rivalutazione del concetto di bioarchitettura.
Questo è infatti un elemento fondamentale da tener presente perché bisogna considerare che il cotto fatto a mano è composto esclusivamente da sostanze naturali: argilla, acqua, terra e fuoco.
L’argilla estratta da cave naturali ed essiccata, viene basilarmente cosparsa di acqua e terra creando così un impasto che, collocato in stampi dalle varie forme, verrà lasciato nuovamente essiccare su un piano riscaldato per poi infornato in forni a legna ad una temperatura che supera ben 1000 gradi.
La resistenza e la durata nel tempo del cotto fatto a mano è garantito proprio dall’alta temperatura con cui si completano i mattoni.

 Il cotto oggi: informazioni generali sui laterizi artigianali

Tutt’oggi questo laterizio, è fra i materiali che in edilizia primeggia. In parte per la sua funzionalità, ma in parte anche perché rivalutato con l’introduzione del concetto di bioarchitettura, molto in voga nell’ edilizia moderna.

Il cotto fatto a mano è infatti tutt’ora, forse l’unico prodotto edilizio veramente biologico, esso ci viene direttamente dalla natura, in quanto frutto dei tre elementi: acqua, terra e fuoco. Le regioni Italiane più note che si occupamo della produzione di questo prodotto è l’ Umbria e la Toscana, infatti i loro prodotti sono conosciuti in tutto il mondo, vedi per esempio il cotto impruneta e il cotto di Castel Viscardo ( Terni ).

fotografia del cotto fatto a mano di Castel Viscardo.

Gli ambienti e le forme

 

Con il cotto fatto a mano è possibile realizzare ogni tipo di rivestimento sia per esterni che per interni: tavelle, tetti, sottotetti, volte, scale e gradini, bordi per piscine ed esterni per forni da giardino.
Naturalmente, grazie a questa varietà di utilizzi, esistono altrettante forme diverse che vanno dal tipico rettangolo e quadrato a forme veramente particolari con cui poter creare dei veri e propri mosaici estetici sia per pareti e tetti che per semplici pavimenti, scale o qualunque altro luogo, anche esterno, quindi giardini, bordi piscine e vialetti.

Il cotto fatto a mano è veramente un elemento prezioso con cui rivestire ambienti ed oggi è considerato il sistema migliore per rivestire non solo edifici privati, ma anche uffici e luoghi pubblici.
Sia per edifici moderni che classici o rustici, sia per ambienti interni che avranno un arredo altrettanto vario, il cotto fatto a mano si sposa perfettamente con tutti i gusti.
La colorazione, invece, dipende sia dalla presenza e distribuzione di eventuali minerali naturali quali il quarzo e la clorite, sia dalla temperatura di cottura.
Questi diversi elementi faranno in modo di ottenere dei cotti più chiari e porosi, sul giallo – rosato, oppure più scuri e lisci tendenti al rosso, ma che, comunque sia, non alterano in alcun modo la qualità del cotto stesso.

Essendo un prodotto forte e duraturo, il cotto fatto a mano richiede una pulizia ordinaria molto semplice atta ad evitare di fargli subire pulizie straordinarie o addirittura ripristino.